logo_puffinus

Attività di eradicazione con le scuole medie

Sono in corso le attività di eradicazione del Carpobrotus dalla spiaggia di Marina Maria nel litorale di Olbia. Coinvolte, tra martedì 5 e mercoledì 6 dicembre 2017, quattro classi della scuola media inferiore Dionigi Panedda di Olbia.

Life Puffinus a Milano

Si è svolto a Milano il 29 e 30 novembre 2017 un Platform meeting LIFE sulle specie aliene invasive, organizzato dall’unità LIFE della Commissione europea e dalla Regione Lombardia, nell’ambito del progetto LIFE GESTIRE2020 (LIFE14 IPE IT 018).
In questa occasione, Paolo Sposimo di Nemo srl, partner associato del progetto Life Puffinus, ha presentato il progetto in corso di svolgimento a Tavolara per l’eradicazione e il contenimento di specie aliene invasive.
L’incontro ha riunito i progetti LIFE e altre organizzazioni, per condividere le numerose esperienze e casi di studio su questo argomento, valutare la forza e le debolezze del programma LIFE in relazione all’attuazione del regolamento UE sulle specie invasive e valutare le sfide future e le opportunità, tra cui legami con altre normative sulla protezione della natura e con altre risorse finanziarie dell’UE

.DPzmHwGWkAAy-1v

Attività di eradicazione Carpobrotus aperta ai cittadini

Nell’ambito dell’azione E6 del progetto Life Puffinus Tavolara, sono previste due attività di eradicazione del Carpobrotus, pianta aliena ed invasiva, aperte ai cittadini. L’appuntamento è per sabato 25 dalle ore 10.00 alle 12.00 e domenica 26 dalle 15 alle 17.00, nel parcheggio della spiaggia di Marina Maria. Gli operatori dell’Area Marina Protetta, dopo una spiegazione introduttiva, coordineranno le attività, fornendo il materiale necessario. É un’attività adatta anche ai bambini dai 6 anni in poi.

Per informazioni: 338/2705788

2° intervento di eradicazione dei ratti sull’isola di Tavolara

Si comunica che sono state fissate le nuove date del 2° intervento di eradicazione dei ratti sull’ isola di Tavolara nelle giornate del 17 e 18 novembre 2017.

Si ricordano i divieti istituiti dal Sindaco con le ordinanze n° 187, 193 e 198 del 2017 e dalla Guardia Costiera con le ordinanze n° 73, 74 e successive del 2017.

-Divieto di transito e percorrenza sull’intero territorio dell’Isola di Tavolara per le date  17 e 18 novembre 2017 con la sola esclusione del personale coinvolto nell’esecuzione del progetto, degli enti preposti al controllo sulle operazioni, dei militari appartenenti alla Stazione VLF NATO Tavolara e i proprietari degli edifici dell’area di Spalmatore, nelle aree strettamente pertinenziali alle zone edificate;

-Divieto di raccolta e consumo di chiocciole terrestri in tutto il territorio dell’Isola di Tavolara, con decorrenza dal 24 ottobre 2017 e fino a tutto il mese di dicembre 2017;

-Divieto di portare sull’isola animali domestici o altri animali non al guinzaglio con decorrenza dal 24 ottobre 2017  fino a tutto il mese di dicembre 2017;

-Divieto di navigazione a meno di 200 metri da Tavolara nelle date 17 e 18 novembre 2017;

-Divieto temporaneo di qualunque tipo di pesca a meno di 200 metri da Tavolara con efficacia dal giorno 24 ottobre e fino al 30 novembre 2017, con l’esclusione della zona Spalmatore di Terra.

RINVIO DATE 2° INTERVENTO DI ERADICAZIONE DEI RATTI SULL’ISOLA DI TAVOLARA

Si comunica che il secondo intervento relativo alle operazioni di distribuzione aerea delle esche rodenticide sfuse a base di brodifacoum sull’Isola di Tavolara, programmato per il 08 e 09 novembre 2017, è rinviato a data da destinarsi a causa di condizioni meteorologiche avverse.

Le nuove date saranno rese note appena si avrà notizia certa riguardo a condizioni atmosferiche favorevoli al buon esito delle operazioni di eradicazione dei ratti.

Una nuova ricerca testimonia come le isole siano il vero campo di battaglia per la conservazione.

Pubblicato su Scientific Advances (link), lo studio racconta che più della metà dei Vertebrati fortemente minacciati di estinzione vive sulle isole, dove spesso deve confrontarsi con la minaccia delle specie aliene ed invasive. E’ quindi alle isole di tutto il mondo che deve essere rivolto un importante sforzo di conservazione.

tavolara_aerea_putzu_massimo

 

Comunicazione date intervento di eradicazione dei ratti sull’isola di Tavolara

Progetto Life Puffinus Tavolara- Distribuzione aerea di esche rodenticide a base di brodifacoum.

 

Il Comune di Olbia, nell’ambito del progetto Life Puffinus Tavolara, in collaborazione con l’Area Marina Protetta Tavolara-Punta Coda Cavallo e la Società Nemo S.rl.

COMUNICA CHE

Nelle giornate del 24 e 25 ottobre e 8 e 9 novembre 2017 è stato programmato un intervento di eradicazione dei ratti sull’intera isola di Tavolara, salvo possibili condizioni meteorologiche avverse che non consentano il rispetto delle date suddette.

L’Azione principale del progetto consiste, infatti, nell’eradicazione del ratto nero dall’Isola di Tavolara a mezzo di esche rodenticide in pellet a base di brodifacoum. Tale intervento sarà realizzato principalmente attraverso la distribuzione aerea delle esche, integrata dalla distribuzione manuale per il trattamento delle aree costiere e quelle interessate dagli insediamenti umani.

Il ratto nero, specie aliena inserita dall’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN) fra le 100 peggiori specie invasive del mondo, costituisce una gravissima minaccia per la popolazione nidificante (la più numerosa a livello mondiale) di berta minore Puffinus yelkouan, specie autoctona di interesse comunitario ai sensi della Direttiva UE “Uccelli”.

Al fine di consentire lo svolgimento delle operazioni in condizioni di sicurezza e per evitare possibili rischi per la popolazione umana, il Sindaco e l’Autorità Portuale, a mezzo di apposita ordinanza per quanto di propria competenza, istituiscono i seguenti divieti:

-Divieto di transito e percorrenza sull’intero territorio dell’Isola di Tavolara, per le date del 24 e 25 ottobre 2017 e per le date del 08 e 09 novembre 2017, con la sola esclusione del personale strettamente coinvolto nell’esecuzione del progetto appartenente al comune di Olbia, all’Area Marina Protetta di Tavolara e alla NEMO srl, o da essi incaricato. Sono altresì esclusi da tale limitazione i militari appartenenti alla Stazione VLF NATO Tavolara e i proprietari degli edifici dell’area di Spalmatore, nelle aree strettamente pertinenziali alle zone edificate;

-Divieto di raccolta e consumo di chiocciole terrestri in tutto il territorio dell’Isola di Tavolara, con decorrenza dal 24 ottobre 2017 e fino a tutto il mese di dicembre 2017;

-Divieto di portare sull’isola animali domestici o altri animali non al guinzaglio con decorrenza dal 24 ottobre 2017 fino a tutto il mese di dicembre 2017.

-Divieto di navigazione a meno di 200 metri da Tavolara per le date del 24 e 25 ottobre 2017 e 8 e 9 novembre 2017.

-Divieto temporaneo di qualunque tipo di pesca a meno di 200 metri da Tavolara con efficacia dal giorno 24 ottobre e fino al 30 novembre 2017, con l’esclusione della zona Spalmatore di Terra.

Si confida nella massima collaborazione da parte della popolazione.

Articolo su National Geographic

Riportiamo il link di un interessante articolo comparso pochi giorni fa su National Geographic Italia, che sottolinea la necessità di aggiornare la lista europea delle specie aliene invasive, vegetali e animali,  che minacciano la biodiversità.

http://www.nationalgeographic.it/natura/2017/10/03/news/studio_ampliare_liste_specie_invasive_europa-3689034/

Involi tardivi e altre predazioni

Dopo i dati critici sul successo riproduttivo della stagione 2017, abbiamo purtropoo registrato alcuni episodi di predazione su giovani pronti all’involo, come quello ritratto nella foto trovato recentemente  a quota 500 metri poco sotto Punta Cannone. La presenza di giovani, anche alla fine del mese di luglio, conferma i dati raccolti in questi anni che indicano che le deposizioni delle uova nella popolazione di Tavolara avvengono in un periodo di tempo piuttosto ampio, che comprende i mesi di marzo e aprile, e non sono concentrate nel tempo come nella “cugina” berta maggiore.

berta minore predata

Liberato giovane esemplare di berta minore

E’ stato liberato alcune notti fa un giovane di berta minore trovato in un giardino della zona San Nicola di Olbia. L’animale, in perfette condizioni, è stato probabilmente attirato verso l’entroterra dalle luci della città, come capita ai giovani che si involano per la prima volta. Il loro orientamento dipende infatti, anche dalle condizioni luminose della volta celeste e può essere messo in difficoltà dalle luci artificiali. Le persone che hanno ritrovato questo esemplare si sono messe in contatto con il personale dell’area marina protetta, dopo aver riconosciuto la specie in un servizio televisivo di un’emittente locale, andato in onda all’indomani dell’incontro informativo con la cittadinanza. Questo episodio dimostra l’importanza delle azioni comunicative e di informazione per promuovere comportamenti di collaborazione e di rispetto intorno ai temi ambientali.

berta liberata