logo_puffinus

Convegno Finale

Arrivati alla fase conclusiva del progetto, vi invitiamo a partecipare all’incontro che illustrerà quanto realizzato in questi anni e offrirà un momento di scambio e confronto con altri progetti Life nazionali e regionali.

L’appuntamento è per venerdì 5 ottobre alle ore 9.30 presso il Museo Archeologico di Olbia. Nella locandina il programma completo dell’iniziativa.

Proseguono le attività di biosicurezza e di monitoraggio

La scorsa settimana si sono svolti ulteriori monitoraggi dell’intervento di eradicazione del ratto nero, con il controllo di tutte le postazioni presenti sull’isola. Non è stata rilevata nessuna traccia di presenza di ratto, a quasi un anno di distanza dall’eradicazione. Alcune attività si sono svolte  anche sulle piccole isole dell’area marina, oggetto di grande attenzione per garantire che Tavolara rimanga senza ratti nel tempo.

Un’altra specie carismatica in declino

Condividiamo l’articolo di Repubblica sulla situazione del Pulcinella di mare. Anche per questa specie, che vive a lungo come la berta minore, il tracollo delle popolazioni potrebbe avvenire all’improvviso. Anche loro devono compiere viaggi sempre più  lunghi per alimentare i pulcini e combattono una lotta per la sopravvivenza in un mondo di cambiamenti climatici ed eccessivo sfruttamento delle risorse marine.

Clicca qui per leggere l’articolo.

 

 

La Top ten delle specie invasive

Di seguito i link di Island Conservation che ci ricorda quali siano le specie animali più invasive al mondo. Di queste 10 ben 3 sono state interessate da attività di contenimento o eradicazione durante il  progetto Life Puffinus Tavolara.

The 10 Most Unwanted Invasive Species

 

Giornata di sensibilizzazione a Tavolara

Domani, mercoledì 22 agosto, terza giornata di sensibilizzazione sulla problematica delle specie aliene invasive vegetali. Presso il punto informativo dell’Area Marina Protetta a Tavolara, le persone interessate potranno essere informate su questa tematica e ritirare l’opuscolo sul giardino mediterraneo senza piante aliene invasive prodotto con la collaborazione dell’Università di Sassari nell’ambito del progetto Life Puffinus Tavolara. Scopriremo insieme che, seguendo piccoli accorgimenti alla portata di tutti, possiamo contribuire a tutelare i nostri sistemi naturali.
 
Gli incontri proseguiranno con cadenza settimanale fino al mese di settembre.

Alberto e i ratti con la forchetta

Alberto ha partecipato alle attività educative del Salvamare al tramonto e nella sua cartolina ha disegnato e commentato l’azione principale del progetto Life Puffinus Tavolara.

Ascoltatelo con noi!

 

 

Presentazione attività sulle specie aliene vegetali invasive

Nell’ambito delle attività di comunicazione del progetto Tavolara Lab dell’Area Marina Protetta, sono state presentate anche  le azioni di sensibilizzazione sulle specie vegetali aliene invasive realizzate durante il progetto Life Puffinus Tavolara. Erano presenti in sala subacquei coinvolti nelle iniziative di Tavolara Lab insieme a turisti e persone della comunità locale. La pubblicazione tascabile sul giardino mediterraneo senza specie aliene invasive riscuote sempre molto interesse.

Aiutiamo i giovani di berta minore

Condividiamo queste importanti informazioni e chiediamo a chiunque trovi giovani esemplari di berta minore, arrivati a terra disorientati e disturbati dalle luci, di usufruire di questo servizio di recupero. Basta poco per aiutare questa specie carismatica.

 

Le specie aliene nelle isole: un problema gravissimo che spesso può essere risolto

Condividiamo un interessante articolo del progetto LIFE ASAP.

Non è un caso se Charles Darwin, durante il suo leggendario viaggio a bordo del brigantino Beagle abbia tratto gli spunti fondamentali per formulare la teoria dell’evoluzione delle specie proprio visitando le Isole Galapagos. Grazie all’isolamento geografico,….. (clicca qui per continuare a leggere l’articolo)

Quasi pronti per l’involo!

Nel breve video che condividiamo, un pulcino di berta minore viene alimentato, forse per l’ultima volta, da uno dei genitori. Come si vede è ormai grande come l’adulto, anche se sono ancora visibili le macchie chiare del piumino sul capo e sul dorso. Nell’arco di pochi giorni lascerà il nido per volare sul mare e, se sarà così fortunato da sopravvivere alle insidie, quelle naturali  e quelle determinate dall’uomo, tornerà fra qualche anno a nidificare, magari nella stessa grotta in cui è nato. E’ la prima volta, dopo l’intervento di eradicazione del ratto nero, che le telecamere del progetto Life Puffinus, consentono di registrare tutte le fasi della nidificazione, dall’occupazione dei nidi all’involo; negli anni passati, infatti, i pulcini venivano purtroppo predati dai ratti poco tempo dopo la schiusa.

 

puffinus