logo_puffinus

Senza i ratti ricompare a Tavolara il più piccolo mammifero del mondo!

Il mustiolo (Suncus etruscus) è una delle due specie di mammiferi più piccole del mondo: da adulto può arrivare ai 3 grammi di peso, circa 1/10 di un topolino domestico! Ha una distribuzione ampia che comprende tutta l’area mediterranea, oltre a parte dell’Africa e dell’Asia; è però una specie molto elusiva e difficile da catturare con i normali trappolaggi per micromammiferi, per cui la sua presenza, a livello locale, passa facilmente inosservata. In Sardegna, dove sembra essere arrivato nell’antichità al seguito dell’uomo, è ampiamente diffuso e segnalato anche all’Asinara.

A Tavolara numerosi resti ossei erano stati osservati da un ricercatore negli anni ’60 del Novecento, ma da allora non era stato più segnalato. Nelle indagini svolte prima dell’eradicazione, nonostante i molti tentativi, non era mai stato catturato.  Sapevamo però che era presente dal ritrovamento di un vecchio cranio e poi di un esemplare trovato morto.

Lo scorso anno, immediatamente dopo la distribuzione delle esche rodenticide, abbiamo tentato di ottenere informazioni sulla sua frequenza con 30 trappole appositamente studiate per catturarlo, tenute in funzione per 5 notti, ma di nuovo senza esito.

La settimana scorsa, esattamente un anno dopo il primo tentativo e l’eradicazione dei ratti, abbiamo ripetuto il trappolaggio, catturando stavolta 2 esemplari, che per quanto ne sappiamo sono i primi mustioli di Tavolara osservati in vita.

Data la difficoltà di cattura di questa specie, due esemplari non sono pochi e sembrano testimoniare proprio ciò che ci si attendeva: l’impatto dei ratti non si limita agli uccelli marini, e con la loro eradicazione abbiamo favorito anche questi piccolissimi mammiferi.

Speak Your Mind

puffinus